NIV ADVANCED – Non Invasice Ventilation

Il corso ha un’impronta eminentemente pratica, si svolge in due giornate intensive per un totale di circa 15 ore; è rivolto a medici, infermieri e fisioterapisti respiratori che operano nel DEA e nei reparti di pneumologia, medicina generale, cardiologia, unità coronarica, geriatria, neurologia e nei centri e servizi di assistenza a pazienti con malattie neuromuscolari (SLA, etc). La parte teorica è limitata a una lezione volta a mettere a fuoco i principali concetti base dell’insufficienza respiratoria, in particolare come riconoscerla e come selezionare correttamente i pazienti che hanno necessità di ventilazione meccanica. Abbiamo dedicato due sessioni di workshop all’ossigenoterapia e alla corretta interpretazione dell’emogasanalisi; questi argomenti vengono trattati coralmente da un gruppo ristretto di allievi con la guida di un istruttore. Il resto del corso  è tutto incentrato sull’addestramento pratico, con la gestione da parte di ogni allievo di casi clinici simulati per i quali è abitualmente necessario l’uso della ventilazione meccanica. Gli scenari sono costruiti con l’ausilio di manichini interattivi monitorizzati e prevedono il collegamento di un ventilatore polmonare al manichino attraverso un normale circuito di ventilazione + interfaccia (maschera).Ogni allievo è chiamato a gestire in prima persona e risolvere più casi clinici nel corso delle due giornate, inoltre partecipa alla soluzione degli altri casi gestiti dagli altri partecipanti; su ogni stazione di addestramento vengono accolti 4 o 5 allievi per volta. È prevista una sessione di addestramento sull’uso del casco + erogatore di flusso, sempre concepita come caso clinico simulato, nel corso della quale ogni allievo dovrà collegare il circuito e montare il casco su un volontario, somministrando la ventilazione in modalità CPAP. Un’altra parte di addestramento pratico viene condotta con una simulazione su computer integrata da altra simulazione con un ventilatore; in entrambi i casi il simulatore riproduce le condizioni fisiopatologiche principali sulla base delle quali l’allievo prenderà le più opportune decisioni riguardo l’impostazione dei parametri ventilatori. Alla fine del corso ogni allievo dovrà superare una prova di valutazione, che consiste nella risposta a domande somministrate con questionario a scelta multipla.