GPT – GESTIONE PAZIENTE TRACHEOSTOMIZZATO

Nella pratica clinica corrente è sempre più frequente trovarsi nella situazione di assistere un paziente portatore di tracheotomia, talora anche in ventilazione meccanica. Indipendentemente dal motivo per il quale il soggetto sia stato sottoposto all’intervento di posizionamento della cannula tracheale, alcune problematiche di gestione ordinaria e di corretta valutazione delle situazioni di rischio potenziale sono comuni a tutti i pazienti in quanto portatori di tracheotomia. Sia le manovre di nursing che le eventuali specifiche azioni da intraprendere in caso di paziente in ventilazione meccanica, presuppongono alcune conoscenze e competenze che difficilmente fanno parte del bagaglio culturale e di esperienza degli operatori sanitari, sia medici che infermieri. È bene anche considerare che alcune complicanze legate alla presenza della cannula tracheale sono potenzialmente evolutive in tempi talora molto brevi, con messa a repentaglio della vita stessa del paziente. Da queste premesse è nata l’idea di un corso formativo sulla corretta gestione del paziente con tracheotomia sia in respiro spontaneo che in ventilazione meccanica; il corso ha un’impostazione eminentemente pratica, con stazioni di addestramento sulle principali manovre di nursing (medicazione, aspirazione, controllo e sostituzione della contro cannula, controllo del cuffiaggio, corretto utilizzo di nasini artificiali e tracheomask, etc).Anche le principali problematiche del tracheostomizzato in ventilazione meccanica sono affrontate in modo pratico con l’utilizzo di un manichino con tracheotomia in ventilazione. La modalità di formazione con le stazioni di addestramento pratico consente a tutti i partecipanti di risolvere in prima persona i problemi che via via gli istruttori proporranno, con un miglior impatto nell’acquisizione delle competenze specifiche. Completano il corso una sessione sull’uso delle valvole fonatorie e in genere sul problema della comunicazione del paziente con tracheotomia e la valutazione della deglutizione e i modi per superare il disturbo di deglutizione, spesso presente nel tracheostomizzato, soprattutto se affetto da malattia neuromuscolare.