GESME – Gestione delle Emergenze nello Studio di Medicina Estetica

Questo corso è diretto alla gestione delle emergenze-urgenze, che possono presentarsi durante la pratica di medicina estetica. In particolare l’addestramento è diretto al riconoscimento delle diverse emergenze, attraverso la conoscenza anamnestica del paziente, la valutazione clinica delle funzioni vitali e il trattamento pratico e farmacologico, fino all’attivazione del 118. La possibilità che si presenti un arresto cardiaco improvviso durante la pratica di Medicina Estetica è un’evenienza rara. Nella maggior parte dei casi un arresto cardiaco improvviso può essere rimosso con un immediato intervento di rianimazione cardiopolmonare e defibrillazione. Considerando l’elevato numero di pazienti a rischio per la presenza di ipertensione arteriosa, diabete, cardiopatia ischemica o altra cardiopatia, talora misconosciuta, il medico o altro personale nello studio non può essere impreparato nel riconoscere e gestire correttamente un simile evento. Meno rare possono essere invece la gestione delle sincopi, delle perdite di coscienza prolungate, degli stati d’ansia, di una crisi convulsiva, di una crisi ipoglicemica, delle reazioni anafilattiche, della comparsa di un dolore toracico acuto o di un deficit neurologico acuto. Inoltre il corso prevede l’utilizzazione dell’adrenalina, del salbutamolo, dei cortisonici, degli antistaminici, dell’atropina, del glucagone, delle benzodiazepine e dell’ossigeno, mediante la simulazione di casi clinici.